La sand painting (Navajos)

La sand painting (Navajos)

SLaboratorio per bambini and- painting-lanzaroteIl popolo degli indiani Navajo utilizza da tempi molto lontani la pittura con la sabbia.  La sand painting, è legata ad una cerimonia sacra che ha il potere di guarire le persone, e la pittura, attraverso riti specifici, nasce e muore nel corso della cerimonia stessa. Si sperimenta la pittura con la sabbia utilizzando colori, simboli e rappresentazioni di animali significativi per il popolo dei Navajo. La tecnica di sand painting,  vede come unico strumento di lavoro le mani. Il bambino piccolo riconosce a livello sensoriale le qualità percettive delle sabbie ed entra nella magia del racconto e dell’esperienza, i bambini e adulti vivono e sperimentano individualmente ed in gruppo la provvisorietà della tecnica della pittura con le sabbie.

L’idea del viaggio in arte implica il desiderio di conoscenza. Un’esplorazione che tocca i modi, i gesti, i materiali, gli strumenti, le forme ed i colori scelti dall’artista. Compiere ricerche sui materiali dell’arte ci porta, inevitabilmente, ad avvicinarci a culture diverse con un atteggiamento curioso, aperto e rispettoso.

La sand painting è praticata in zone molto diverse del mondo da popolazioni che vivono in contesti culturali completamente differenti. Ogni popolo, nel corso della storia ha arricchito questa tecnica di significati simbolici propri, utilizzando i colori che si trovano in quella precisa zona geografica. Quello che accomuna popoli così diversi è l’idea della provvisorietà della tecnica stessa che utilizza direttamente la sabbia, polvere sottile che viene mossa dal vento e quindi in continuo divenire.

Laboratorio di Elisabetta Bronzi

 

Share This Story, Choose Your Platform!

Torna in cima